Sunday 05 April 2020
cos' il Grappling ...a Bolzano
Wednesday 30 September 2009

  • In Provincia di Bolzano, in questo momento opera nel settore “Grappling” una delle ASD (Ass.ne Sportiva Dilettantistica) più ricche di associati in assoluto nel settore, sul territorio italiano.
 
  1. Il GRACIE Jiu Jitsu Bolzano (o Brazilian Jiu Jitsu Bolzano).
 
  • Il Gracie JJ Bolzano annovera difatti fra gli adulti circa 50 effettivi iscritti e fra i bambini circa 30 per la città di Bolzano solamente, in più la sua espansione può attualmente contare su alcune piccole filiali di paesi limitrofi che forniscono altri appassionati adulti e bambini ! Il totale approssimativo è di 130 persone motivatissime.
 
  • Questa Scuola nasce alcuni anni fa come Accademia di Brazilian Jiu Jitsu, in rappresentanza della famiglia Gracie per volontà di Robin Gracie che ha visto in Alessandro Federico un degno rappresentante della Academia Gracie la quale conta su prestigiose filiali in molti altri centri urbani, fra cui la sede centrale di Rio de Janeiro (BRA), San Diego, Los Angeles (CA), Lisbona, Barcellona, Vienna, Genova.
 
  • Il Brazilian Jiu Jitsu, ha dominato e tuttora lo fa, le scene dei tappeti di gara della submission Grappling, essendo tutto sommato la sua versione senza kimono.

Per quanto, sia un onore oltre che un piacere vedere attualmente dilettarsi  nelle competizioni di Grappling anche forti atleti provenienti da altre discipline tra cui il Judo, la Lotta olimpica e il Sambo.

 
  • La Scuola del Gracie Jiu Jitsu Bolzano pratica quindi a pieno ritmo gli allenamenti di GRAPPLING in simbiosi col Brazilian Jiu Jitsu, ora ancor di più, da quando nel Grappling FILA è stata introdotta la specialità GI: cioè col kimono. Le differenze tecniche tra Grappling e Bjj, per chi pratica il Bjj sono dettagli da rivedere giusto in prossimità della gara; per l’amatore la differenza è nulla. Si tratta di sapersi difendere e, quando possibile, costringere l’avversario alla resa con una leva articolare o uno strangolamento.
  
  1. INSEGNANTI
 
  • Il Gracie Jiu Jitsu Bolzano può attualmente contare oltre che sul suo tecnico principale, Maestro Alex Federico, anche su una serie di validissimi istruttori formati da Federico: Alfredo Di Giovanni, Robert Perger, Simon Nogler, Fabio Corradini, Marius Trenkwalder, Patrick Benetti, Daniel Vesco, Marco Sartor, Maurizio Parisi, Enrico Collatuzzo e l’atleta azzurra Julia Klammsteiner.
  • Lo staff tecnico del team si avvale anche della collaborazione di Professori ISEF, in materia di preparazione atletica degli atleti e dei disabili iscritti al club.
  
  1. UFFICIALITA’:
  • premesso che non è certo l' "ufficialità" che fa sì che le persone s'iscrivano in una palestra, ma la capacità dei suoi insegnanti di farsi apprezzare per quello che valgono realmente sul campo e, di conseguenza, il naturale "passaparola":
  • premesso che in Italia è previsto il libero associazionismo e che comunque sia il libero cittadino, ufficiale (?) o meno, abbia diritto di praticare come meglio crede il suo sport :
 
  • La disciplina del GRAPPLING, insegnata ed allenata presso il Gracie Jiu Jitsu Bolzano, come spiegato nel precedente comunicato (vedi), è attualmente regolamentata dalla FILA-Wrestling la Federazione Internazionale Lotte Associate, che vede nella sua periferica nazionale FIJLKAM (la prestigiosa Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali riconosciuta dal CONI) la diretta responsabile di gestire il Grappling in Italia.
  • La FIJLKAM per motivi organizzativi ha disposto che venisse fondata una Federazione Italiana Grappling cioè la FIgmma ( www.figmma.it ) che è inglobata nel suo organigramma come si evince dal sito  http://www.fijlkam.it/ nel settore “arti marziali”, quindi riconosciuta, essendo settore Grappling della stessa, alla stregua di qualunque altro settore (MGA, Aikido ecc.).
 
  • Così, come alcune ASD, insegnano e praticano discipline seppur non olimpiche come il MGA, il Ju Jutsu e altre cose quali Aikido, Capoeira, Pancrazio, Sumo sotto l’egida e il riconoscimento della Federazione, anche il Grappling gode di questa trasparenza e ufficialità federale e viene praticato e insegnato ufficialmente nelle palestre pubbliche e private.
  
  1. SPORT:
 
  • Il Grappling ha avuto in Italia già parecchie Edizioni ufficiali di Campionato Italiano e Coppa Italia, alcune delle quali svoltesi presso il Palafijlkam di Ostia.
  
  • Il Gracie Jiu Jitsu Bolzano può contare attualmente sul seguente medagliere nazionale e internazionale:
 

- Antonio Gaetano Nasti: argento al 1° Campionato Italiano di Grappling (2008);

- Rosa Wellenzohn: Oro alla 1° Coppa Italia di Grappling (2008);

- Julia Klammsteiner: Bronzo alla 1° Coppa Italia di Grappling (2008);

- Rosa Wellenzohn: Bronzo al 1° Campionato del Mondo di Grappling (2008);

- Julia Klammsteiner: Bronzo al 1° Campionato del Mondo di Grappling (2008);

- Julia Klammsteiner: Oro al 2° campionato Italiano di Grappling (2009)

- Alessandro Federico: Argento al 1°Campionato Mondiale Veteran di Grappling no-gi (2009)

- Alessandro Federico: Argento al 1°Campionato Mondiale Veteran di Grappling gi (2009)

- Julia Klamsteiner: oro coppaItalia di Grappling 2009;

- Rosa Wellenzohn, Oro Coppa Italia di Grappling 2009;

- Peter Tscholl, Oro coppa Italia di Grappling 2009;

- Julia Klammsteiner : Oro al Campionato Italiano di Grappling 2010;

- Julia Klammsteiner: Bronzo ai Mondiali di Grappling FILA-Wrestling 2010.

- Alessandro Federico: Argento all'International Corsier Open di Grappling (CH) 2010);

- Alessandro Federico: bronzo all'International Corsier Open di MMA Combat Grappling (CH) 2010;

- Julia Klammsteiner: 8 posto ai World Combat Games Grappling Pechino (Cina) 2010;

- Julia Klammsteiner, oro Coppa Italia di Grappling 2010;

- Ivan Gazzoli: argento Coppa Italia di Grappling 2010;

- Julia Klammsteiner: Oro ai Campionati Italiani di Grappling 2011;

- Diego Federico: oro campionato Italiano di Grappling Esordienti 2011;

- Patrick Benetti: Oro al campionato Italiano di Grappling 2011;

- Ivan Gazzoli: Bronzo Campionato Italiano di Grappling 2011.

    
  1. OBIETTIVI:
 
  • Il Grappling, così come il Brazilian Jiu Jitsu, ha dimostrato al mondo, cominciando dagli USA, le sue immense potenzialità in termini d’efficacia difensiva, di capacità di domare una persona da immobilizzare (di grande utilità per le FF.PP);

è infatti ormai molto utilizzato quale metodo esclusivo o integrativo di allenamento delle Forze di Polizia di molti paesi, addirittura reso materia di studio della scuola dell’obbligo presso Gli Emirati Arabi Uniti dallo Sceicco Bin Zaied, fra i più appassionati sostenitori e praticanti della disciplina.

 
  • Non per niente, come nelle palestre di BJJ degli Stati Uniti, anche presso il Gracie Jiu Jitsu Bolzano possiamo contare sulla effettiva ed appassionata presenza di oltre 20 appartenenti alle forze dell’ordine di Bolzano e Provincia, che hanno cercato e trovato in noi ciò di cui avevano bisogno.
  • a testimonianza di quanto sopra si può ascoltare le varie dichiarazioni di alcuni dei nostri atleti, istruttori o persone che hanno avuto esperienze con il nostro team: TESTIMONIALS
 
  •   ulteriore boom della disciplina è stato creato dal metodo semplice, trasparente, efficace, soprattutto divertente e molto allenante in tema di cardio, tonicità e flessibilità muscolare, la fenomenale credibilità e prestanza fisica dei suoi insegnanti che infonde sicurezza negli studenti.
  • Il Gracie Jiu Jitsu - Grappling è estremamente educativo per le fasce infantili e adolescenziali.
  • Durante la pratica, non esiste una tecnica che non venga testata realmente.
  • IL MAESTRO PRATICA E LOTTA CON GLI ALLIEVI.

  •  L’OBIETTIVO è quindi far capire a tutti i cittadini adulti e ragazzi quanto reale, bella, divertente ed efficace sia la nostra disciplina, diffondendone la conoscenza per mezzo di stages, nuove Accademie e alunni in tutto il mondo e, nel nostro caso, in Provincia di Bolzano.
  •  L’OBIETTIVO è cordialmente collaborare con tutte le ASD praticanti discipline da lotta o semplicemente interessate, affinché possa nascere tra Insegnanti e allievi una fattiva collaborazione al fine di arricchire il proprio bagaglio tecnico e culturale e perché no, partecipare ai reciproci eventi organizzati. 

 
< Prec.   Pros. >