Thursday 21 August 2014

Scelta lingua

Sprache auswahl:

Brazilian Jiu Jitsu Bolzano
Simon Nogler Black Belt
Saturday 09 August 2014

È passato quasi un mese da uno dei fine settimana per me più straordinari in assoluto e ancora faccio fatica a comprendere che durante un recente seminario in Belgio sono stato promosso a sorpresa dai miei Maestri Robin Gracie e Alessandro Federico a cintura nera di Gracie Jiu Jitsu.

  

È stata una promozione molto particolare e per me indimenticabile. La cintura nera nella nostra scuola di solito viene assegnata a Barcellona nell’ambito di una cerimonia ufficiale. Ero partito con Alfredo, Dani e Patrick per Oostende in Belgio convinto di partecipare a un seminario-raduno tecnico tenuto da Robin assieme alle sue cinture nere capiscuola delle varie filiali in giro per l’Europa, e invece, dopo uno sparring con uno dei migliori allievi di Robin (Edu, talmente bravo da mettermi in scacco e contemporaneamete sfilarmi la cintura), ho trovato invece della mia cintura marrone una cintura nera con il mio nome ricamato sopra.


Incredulo e sopraffatto dall’emozione e ho provato a dire due parole ai presenti (anche questa una tradizione Gracie durante le premiazioni, con la differenza che di solito il promosso può preparare il suo discorso..) e poi continuavo a guardare questa cintura, che è stata data in passato a lottatori di Jiu Jitsu ben più capaci e preparati di me, e che sento molto, molto pesante.


Ritornato a casa, in occasione del primo allenamento a Merano, una ragazza cintura bianca mi chiese un consiglio in generale su come migliorarsi nel Jiu Jitsu. Le risposi che non ci sono segreti, bisogna solamente allenarsi, che è quello che sto facendo da 10 anni. Del primissimo corso di Jiu Jitsu, solo io e Fabio Corradini siamo rimasti, e io vedo questo enorme riconoscimento come premio alla mia perseveranza e alla passione che ci ho messo, non perchè sono un campione di Jiu Jitsu.


In questi primi dieci anni tante persone hanno cominciato Jiu Jitsu a Bolzano con noi, tante hanno smesso. Mi trovo sempre più spesso a pensare che chi è rimasto abbia qualcosa di speciale, perchè fare Jiu Jitsu davvero non è cosa per tutti. Voglio ringraziare Robin, Alessandro, Alfredo, Fabio e tutti gli amici vecchi e nuovi che mi sono stati vicini in questa avventura e che non vedo l’ora di rivedere sul tatami.


See you on the mat!

Simon

 

simcoll.jpg

 

 
HELIO GRACIE CUP & BJJBZ INVITATIONAL !
Friday 02 May 2014
locandina 31maggio14.jpg
 
NO alcool , NO droga , NO alla guida spericolata , NO all'incoscenza, all'imprudenza e maleducazione
Friday 04 April 2014

Una persona cara ad un amico è deceduta, questo, per l'ennesima volta a causa di un pirata della strada. Chi provoca incidenti stradali con conseguenze tragiche lo fa nella maggioranza dei casi a causa della elevata velocitá, spessissimo ubriaco, o fatto di chissacché, o in preda alla miscela di entrambe le cose, o semplicemente perché è uno stupido incoscente che ha deliberatamente deciso di divertirsi mettendo a rischio la vita degli altri. La estrema gravitá di mettersi alla guida di un mezzo in preda ai fumi dell'alcool o drogati non ha alcuna differenza a mio avviso, dalla commissione di qualunque altro tipo di grave delitto contro la persona o grave atto contro la societá in genere. In Italia, e anche in altre parti del mondo, si minimizza e spesso si perdona per ben di peggio. A casa mia questa rimarrá sempre considerata una condotta di estrema gravitá, sanzionata con l'espulsione irrevocabile. Alessandro Federico ; Gracie Bolzano.

Bei einem nicht von ihm verschuldeten Verkehrsunfall ist jemand gestorben, der einem meiner Freunde sehr nahe stand. Sehr oft sind die Lenker, die solche Unfälle mit tragischen Folgen verschulden, unter Alkohol- oder Drogeneinfluss (oder sogar beidem), häufig ist überhöhte Geschwindigkeit im Spiel – jedenfalls sind es immer Menschen, die in unverantwortlicher Weise entschieden haben auch das Leben der anderen aufs Spiel zu setzen. Es gibt meines Erachtens keinen Unterschied zwischen Menschen, die schwere Straftaten verüben und solchen, die sich betrunken oder unter Drogeneinfluss ans Steuer setzen. In Italien und in vielen Ländern der Welt wird diese folgenschwere Unverantwortlichkeit entschuldigt. Für mich und in meiner kleinen Welt wird dieses Verhalten stets als ein schwerwiegendes Fehlverhalten verurteilt werden – die Folge ist der unwiderrufliche Ausschluss. Alessandro Federico, Gracie Bozen.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 4 di 75